Descrizione

La cooperativa agricola, una delle più grandi in Italia, è stata fondata nel 1960 da 33 soci lungimiranti e coraggiosi, oggi ne conta circa mille. Agricoltori che coltivano a conduzione diretta più di 1.500 ettari di vigneto situati in collina a un’altitudine di circa 350 metri sul livello del mare, dando vita mediamente ad una produzione annua di circa 200.000 quintali di uve.

Presta grande attenzione alla sostenibilità ambientale facendo uso per i suoi processi produttivi, di energia rinnovabile proveniente da un proprio innovativo impianto fotovoltaico.

Possiede uno tra i più importanti impianti di spumantizzazione del Mezzogiorno.

Ma non sono i numeri a dare senso alla Guardiense. La Cantina, guidata da soli tre presidenti in cinquant’anni, ha saputo adeguarsi ai tempi e al cambiare dei mercati, diventando simbolo del progresso tecnologico per l’intera provincia e riuscendo a coniugare esperienza e modernità.

I NOSTRI NUMERI

Oltre 50 anni di cooperazione e di storia enologica

1.000 soci

1.500 ettari di vigna

200.000 quintali di uve

4 linee di prodotti: janare, fremondo, classica e spumanti

2 vitigni principe: falanghina ed aglianico

1 enologo d’eccezione Riccardo Cotarella

IL TERRITORIO

Situata a Santa Lucia di Guardia Sanframondi in provincia di Benevento in un’area molto particolare del meridione d’ Italia, siamo geograficamente in Campania, è vero, ma per capire l’identità di questa terra serve slegarsi dalla collocazione fisica e spostarsi in quella storica: eccoci allora nella terra dei Sanniti, in una piana ondeggiante, collinare e dal microclima particolare che consente di non avere mai eccessi nè di caldo nè di freddo, incastrata tra i monti del Matese che separano dal Molise e il Taburno che divide da Napoli.

E sannite sono le origini degli abitanti di Guardia, instancabili e tenaci, che con questa terra fanno i conti da generazioni coniugando da sempre in maniera dialettica virtù individuali e virtù collettive. L’impegno collettivo, in particolar modo quando è vissuto con passione ed è sentito come una missione comune, è capace di dare esiti straordinari. Ne sono un esempio La Guardiense e i suoi cinquant’anni di vita.

I Mille Per La Guardiense

Un impegno collettivo sentito come missione comune e vissuto come occasione per dimostrare le potenzialità di due straordinari vitigni: l’Aglianico e la Falanghina e di un territorio, il Sannio beneventano, che, regala veri e propri capolavori.

Una grande sperimentazione vitivinicola e sociale, coordinata dall’enologo Riccardo Cotarella, che vede coinvolti 120 viticoltori e circa 80 ettari di vigneti su cui viene applicato un severo protocollo di produzione, volta a:

  • esaltare il matrimonio tra grappoli e foglie, ovvero l’influenza della riduzione della produzione naturale per pianta, nonché la reazione di quest’ultima e dei suoi frutti ad una profonda, se pur progressiva, defogliatura;
  • adottare i processi produttivi, tipici dell’agricoltura di precisione, che consentono di ottimizzare l’uso delle risorse primarie (corretta gestione dei suoli e delle risorse idriche) e degli input esterni;
  • indagare su un’area d’intervento innovativa, ossia l’interfaccia tra le fasi finali della maturazione dell’uva e i primi processi di fermentazione per meglio indirizzare le scelte tecnologiche in funzione dell’obiettivo enologico;
  • creare valore, oltre che per i produttori anche per il territorio, conservando, con tecniche innovative, l’integrità e l’identità dei vitigni e, al tempo stesso, promuovendone l’immagine a livello nazionale e internazionale con vini di alta qualità.

 

Falanghina

La Falanghina rappresenta il vitigno principe della DOC Falanghina del Sannio, anche nelle sottozone Guardia Sanframondi, Sant'Agata dei Goti, Solopaca e Taburno, e nelle tipologie tranquillo, vendemmia tardiva, spumante di qualità e passito dolce. I Mille per la Falanghina è un progetto de “La Guardiense” che ha la finalità principale di indagare sulle reali possibilità di invecchiamento di questo vitigno, attraverso l’adozione di tecniche innovative sia in vigna che in cantina, atte ad esaltarne sia la longevità che la complessità, lasciandone, nello stesso tempo, inalterate sia la naturale freschezza che la fragranza.

 

Aglianico

L’Aglianico è il vitigno a bacca nera più diffuso nel Sannio Beneventano. La coltivazione secolare del vitigno ha selezionato il biotipo Amaro, da cui si ottengono alcuni dei vini sanniti più affermati e prestigiosi come l’Aglianico del Taburno D.O.C.G. e il Sannio D.O.C. nelle sottozone Guardia Sanframondi, Sant'Agata dei Goti e Solopaca. I Mille per l’Aglianico è un progetto de “La Guardiense” volto ad esaltare le caratteristiche di questo vitigno, gestendo la defogliatura per migliorare l’esposizione dei grappoli ai raggi solari e riducendo la naturale produzione di uva per pianta.

 

I RICONOSCIMENTI

Senete Falanghina del Sannio Dop 2017 linea Janare Cru

Tre Bicchieri - Gambero Rosso 2019
La Corona - Touring club ViniBuoni d’Italia 2019
La Corona del Pubblico - Touring club ViniBuoni d’Italia 2019
Quattro Viti - Guida ai Vini d’Italia VITAE 2019
Premio qualità/prezzo Berebene Gambero Rosso 2019
Medaglia d’Argento - Berliner Wein Trophy 2019
Medaglia d’Argento – The Italian Wine Competition 2019

 

Colle di Tilio Fiano Sannio Dop 2017 linea Janare Cru

Medaglia di Bronzo – The Italian Wine Competition 2019

 

Falanghina del Sannio Dop 2017 linea Janare

Cinque Grappoli - Bibenda 2019
Quattro stelle - Touring club ViniBuoni d’Italia 2019

 

Coda di Volpe Sannio Dop 2017 linea Janare

Medaglia di Bronzo – The Italian Wine Competition 2019

 

Falanghina del Sannio Dop 2017

Silver Wine Winner IWC 2019

 

Lucchero Sannio Aglianico Guardia Sanframondi Dop 2016 linea Janare Cru

Tre stelle - Touring club ViniBuoni d’Italia 2019
Medaglia d’Oro - Berliner Wein Trophy 2019

 

Lucchero Sannio Aglianico Guardia Sanframondi Dop 2015 linea Janare Cru

Medaglia di Bronzo – The Italian Wine Competition 2019

 

Cantari Sannio Aglianico Riserva Guardia Sanframondi Dop 2014 linea Janare Cru

Tre stelle - Touring club ViniBuoni d’Italia 2019
93/100 – Luca Maroni Annuario dei Migliori Vini Italiani 2019

 

Cantari Sannio Aglianico Riserva Guardia Sanframondi Dop 2013 linea Janare Cru

Medaglia d’Argento – The Italian Wine Competition 2019

 

 

Recapiti telefonici
Video
Posizione
Indirizzo

Santa Lucia, Guardia Sanframondi BN, Italia

Contatti

mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • chat
    Aggiungi una recensione
    WhatsApp chat